Le ultime

Cosa fare questo weekend? I consigli della redac’

Cari miei, si ha un bel parlare di rentrée… Nonostante ormai abbiamo messo i piedi nel mese di novembre l’attualità culturale e mondana di Parigi non accenna a calmarsi… Anzi: proprio novembre, come tutti sapete già, è il Mois de la Photo. Arrivato quest’anno alla sua diciottesima edizione, il Mois de la Photo è dedicato quest’anno a tre tematiche principali: La fotografia mediterranea, Fotografie di anonimi e celebri fotografi amatori, e il cuore dell’intimità.

moisdelaphoto E allora tra expo, vernissages, conferenze e compagnia cantante, non sarà certo il freddo che a quanto pare arriverà a breve a impedirci di uscire e prendere parte a uno dei mille eventi previsti per i prossimi giorni! Silvia, da brava appassionata di fotografia, ha già una sua tabella di marcia serratissima per non perdersi nessuna delle chicche che ha selezionato…Sempre che non sia tornata completamente distrutta dai festeggiamenti di Halloween, tanto da aver bisogno di tutto il fine settimana per riprendersi? Io, invece, da buona profana, ho spulciato un po’ il programma e mi sono segnata diverse cosette che mi sembrano belle interessantine… Dunque, dunque, dunque… Da cosa cominciare?

Dura, molto dura, selezionare qualche evento, ma per il momento a ispirarmi di più è la mostra “Paris champ & hors champ – Photographies et vidéos contemporaines”, in programma fino a gennaio 2015 alla Galerie des bibliothèques de la Ville de Paris: una mostra che mette in risalto l’evoluzione dello sguardo di fotografi e artisti sulla Ville Lumière negli ultimi trent’anni, tra cambiamenti dei mezzi tecnici e cambiamenti della città stessa.

Se poi non vi spaventa passare la domenica pomeriggio di fronte a quattro ore abbondanti di proiezione rendez-vous alla MEP. Ogni domenica, a partire dalle 15:00 potrete assistere a una selezione di corti e mediometraggi della videoteca della MEP che uniscono due dei temi del Mois de la Photo di quest’anno sotto il titolo Mediterranée intime.

E se del Mois de la Photo non ve ne può, come si suole dire, fregare di meno? E che problema c’è? Intanto fino a domenica a Porte de Versaille è in corso la ventesima edizione del Salon du Chocolat: 20 000 m2 su due piani dedicati all’universo del cacao. Da farsi venire la bava alla bocca.

velorutionMa magari voi siete di quelli che stanno attenti alla salute e i chili preferiscono perderli piuttosto che acquistarli?! Perché non unite l’utile (salvare il pianeta) al dilettevole (restare in forma) e non raggiungete l’assemblea dei ciclisti supereroi che avrà luogo questo pomeriggio (a partire dalle 14:00) a Bastille? Organizzata dal collettivo Velorution, il cui slogan, chiarissimo, è: “Nous réclamons la rue pour les cyclistes et autres non-motorisé·e·s (et les trottoirs pour les piéton·ne·s). Éteignez vos moteurs ! Respirez le bonheur !” Non so a voi, ma a me questi tizi mi sembrano un sacco simpatici, per cui mi sa che un giro a Bastille me lo faccio… Chissà che la futura Internazionale non sarà suonata dai campanelli delle biciclette?!

Se, invece, quello di cui avete voglia è un bel concerto… Beh, se avete anche soldi da spendere, stasera alle 19:00 i Metronomy suoneranno al Palais de Sport. Ma per entrare vi ci vorranno 45 €! Se però l’electro non è il vostro genere, con poco più della metà della spesa potreste assistere, al Baiser Salé, al concerto-spectacle vivant: “L.O.V.E. A tribute to Nat King Cole”…  Lo spettacolo è stato riproposto per tre anni successivi al festival di Avignone e, a detta di chi l’ha visto vale tutti i 27 € che costa.

Allora che dite, vi basta per riempire la vostra agenda?

Se così non fosse, non mi resta che ricordarvi che domenica 2, prima domenica del mese, l’ingresso in numerosi musei (qui la lista completa) sarà gratuito!

Share Button

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*