Le ultime

Dove fare shopping a Parigi

atelierQuando avevate comunicato alla vostra nonna, che da giovane aveva fatto la sarta, la destinazione del vostro trasferimento, il suo primo commento è stato “Parigi è la città della moda !”. Ai suoi tempi dagli atelier francesi arrivavano i modelli dei vestiti più eleganti, e sebbene fossero rare le signore che ordinavano i “modelli da Parigi”, quelle veline rimandavano l’immagine di un mondo ricco di classe e stile, che faceva sognare le nostre sartine (e non solo). Anche oggi Parigi si fregia di capitale della moda e dello stile: basta darsi un’occhiata in giro durante la settimana della moda, quando uomini e donne stylé (leggere vestiti al buio) si aggirano per la città accompagnati da modelle filiformi e stagiste con le occhiaie di chi non dorme da una settimana.
In questa mecca dello stile il vostro guardaroba, che conta come capi irrinunciabili la t-shirt di Che Guevara comprata in quarta ginnasio e un numero indefinito di jeans sdruciti, si trasforma in un battibaleno in un supplizio ogni volta che dovete uscire di casa. Novelle Carrie Bradshaw (ma con molte meno scarpe) vivete ore di disperazione di fronte all’armadio aperto senza sapere cosa mettere. Non resta che farsi forza e prepararsi a ua sessione di shopping… Ed ecco che arriviamo in zona a rischio caduta di asini dall’alto! Dove andare a fare shopping? Ovviamente non sugli Chmps e a Saint Gérmain come si vede nei film, se non volete indebitare voi e la vostra discendenza per 7 generazioni!

Ecco, quindi, la guida definitiva allo shopping parigino, frutto di approfondite ricerche (ok, qualche negozio caro c’è lo stesso… Se mai volete farvi un regalo sapete dove andare). Godetevela!

I QUARTIERI DELLO SHOPPING

Rue des Martyrs e dintorni, Paris IX

MartyrsA quanto pare è la nuova via branché delle parigine. Oltre a tanti negozi di cibo da non poterne più (a prezzi non esattamente popolari) si scovano anche alcune botteghine non male per rifarsi il guardaroba senza iIMG_5646ndebitarsi. Bridget (17 rue de Martyrs, 75009), propone solo abiti di marche francesi, teoricamente prodotti in Francia. Coloratissimi e femminili gli abiti e gli chemisiers, le combi della marca Opulence faranno la felicità delle ragazze alte che possono permetterseli (e il cagnolino della proprietaria è bellissimo). Proprio accanto all’uscita Notre Dame de Lorette il negozio Lady Jane (1, rue Saint Lazare, 75009) propone una collezione un po’ più stravagante, ma sempre molto femminile (camicette, gonne, moltissimi abiti), a prezzi decisamente abbordabili. Infine, per le amanti del vintage, l’indirizzo mitico è quello di Mamie blue (69 Rue de Rochechouart, 75009 Paris) : non tanto per i capi usati che abbondano, quanto per le splendide riproduzioni di modelli di abiti e pantaloni del passato (dagli anni ‘40 ai ’70)… Sempre che siate pronte a investirvi un bel gruzzolo, ahimé!

Marais e Hotel de Ville, Paris IV

Vabbé, non vi insegno niente. Che il Marais è il quartiere dello shopping parigino lo sa pure il gatto. Oltre ai punti vendita di tutte le marche possibili e immaginabili (Sandro, Maje e compagnia cantante), che spesso non potete permettervi, vi si trovano anche numerose botteghine con un po’ più d’anima e con prezzi un po’ più umani. Ecco i miei Coup de Coeur: The Rolling Shop (1 Boulevard du Temple, 75003) è il negozio perfetto, soprattutto se siete giovani e un po’ hipster (ciononostante i vestiti sono veramente belli). Manaca (163 rue Saint Martin, 75003) è un negozio al quale ci vuole tempo per abituarsi. La moda viene dall’oriente, ed è molto kawai!… Personalmente non riuscirei a portare i colori sgargianti e le stampe gigantesche della loro collezione, ma ogni volta che li vedo su un’altra persona resto a bocca aperta.

Manaca

Altra boutique altro stile: Addicted (29 rue du Temple, 75003 – ma anche un negozio di accessori sull’adiacente Rue Saint Merri) è un negozio da vedere anche solo per la déco delirante. Per chi sa osare in termini di stile è the place to be. AddictedMerry Jeans (81, rue Saint Martin, 75004), nonostante il nome non vende jeans, ma cappelli. Tanti cappelli, tantissimi colori con un’ottimo rapporto qualità prezzo. Se alcuni modelli possono essere un po’ più costosi (ma niente di veramente caro), il prezzo medio in boutique resta tra i 20 e i 30 euro, solo che una volta indossati non fanno per niente cheap! Una volta comprati vestiti e cappello non restano che scarpe e accessori. Per le prime: Bobbies (1 Rue des Blancs Manteaux, 75004). Un po’ costoso, lo ammetto – io del resto non vi ho comprato ancora nulla, sigh – ma i modelli sono veramente belli, la fabbricazione artigianale e il personale simpatico. Per i secondi: Culotte (7 Rue Malher, 75004) , mini-caverna di Alì Babà dove a pezzi decisamente kitch si mescolano gioiellini poetici e un po’ démodé.

Segue sulla prossima pagina

1 – 2

Share Button

2 Comments on Dove fare shopping a Parigi

  1. Oh gloria …. Tutto sto shopping che non ci si permette perché si spende tutto in vino e cibo

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Dove fare shopping a Parigi - Parigi Grossomodo

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée.


*