Le ultime

Gli eventi di questo weekend

Finiti gli weekend prolongés per questo mese, si ritorna ai soliti due giorni un po’ striminzitini di riposo settimanale; ma, anche se non prolungato, uno weekend non si butta mai via, anzi!

Ecco quindi una piccola lista dei nostri suggerimenti su come impiegarlo al meglio!

 Visitare un’expo:

Non possiamo non ricordarvi che il 30 chiude la mostra David Bowie is alla Philarmonie de Paris. Su internet è ormai quasi impossibile riservare i biglietti, per cui non vi resta che tentare l’acquisto in loco o tentare la vostra chance aspettando fuori dalla porta con il vostro bel cartello cercasi biglietto. Il tasso di riuscita è veramente alto e vi posso assicurare che ne vale davvero la pena.

Non dovreste avere lo stesso problema di sovraffollamento se decidete di andare alle Beaux-arts de Paris per visitare l’expo dedicata al lavoro dell’iraniana Newsha Tavakolian, insignita del premio per il fotogiornalismo della fondazione Carmignac. La mostra fotografica, intitolata Blank Pages of an Iranian Photo Album, prende le mosse dal tema dell’album di foto di famiglia per raccontare il disagio e la sensazione di claustrofobia che colpisce i giovani iraniani della sua generazione.

Una piccola informazione per chi non lo sapesse: il Jeu de Paume rimarrà chiuso fino al primo giugno. Non vi resta che aspettare il 2 per visitare l’expo Valérie Jouve. Corps en résistance, che aprirà i battenti il giorno stesso.

 Musica all’aperto:

WLGSiete fortunati, il tempo sembra tenere! Inizia sabato il festival We Love Green, al parc de Bagatelle di Parigi. Primo dei grandi festival dell’estate parigina, sui suoi palchi si alterneranno una trentina di artisti, tra rock, electro e – meglio abbondare che deficere – pop e folk. Tra gli altri segnaliamo la presenza di José Gonzales, Nicolas Jaar e Christine and the Queens. Ma il festival non si risolve in una serie di concerti: conferenze, incontri, proiezioni dedicate allo sviluppo sostenibile, boutiques éphémère… e una lista di restoratori da farsi venire l’acquolina in bocca!

Cinema:

Il 29 maggio è il giorno di apertura della prima edizione del Festival Ciné-Palestine (FCP), che si chiuderà il 7 giugno. Il festival, interamente dedicato al cinema palestinese, presenterà una quindicina di film durante dieci giorni tra Parigi (presso il cinema Les 3 Luxembourg), Sant Denis e Aubervillers.

Per chi preferisce il cinema sudamericano, invece, segnaliamo l’uscita in sala questa settimana del film Los Hongos, del regista colombiano Oscar Ruíz Navia: la vita di due giovani graffeur, uno impiegato in una ditta di costruzioni, l’altro studente di Belle Arti, nella città colombiana di Cali. Se volete dare un’occhiata al trailer, eccovi serviti.

Letteratura:

Al cinema preferite un bel libro? Questo weekend non è una buona ragione per restare a casa, anzi! Si terrà sabato 30 maggio la terza edizione della Nuit de la Letterature. Ogni ora un attore, in un luogo diverso (tra gallerie, librerie, bar, semplici negozi), darà inizio alla lettura di un brano di un autore diverso. Ai 15 minuti di lettura ne seguiranno altrettanti di dibattito col pubblico… Pubblico libero in seguito di andare ad ascoltare un altro autore allo scoccare dell’ora successiva. Organizzato nel quartiere del canale Saint Martin la manifestazione inizierà alle 18h. Pronti a creare il vostro percorso letterario sui bordi del canale?

Share Button

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée.


*