Le ultime

Manuale di sopravvivenza: le fontane a Parigi

La canicule di qualche settimana fa ci ha fatto rimpiangere i vani lamenti invernali per il grigiore parigino e l’estate metropolitana non smette di stupirci con temperature al di sopra dei 30 gradi. Parigi non è certo una città pensata per tali exploit e non ha come Roma una fontanella ad ogni angolo. Eppure, a dispetto delle visioni apocalittiche che abbiamo potuto avere in quelle leggendarie giornate di boccheggiamento, fonti di acqua potabile in cui abbeverarsi durante i momenti più caldi esistono e potrebbero essere meno lontane di quanto si creda. Ce ne sono 730 in tutta la città, delle quali una mezza dozzina elargisce gratuitamente acqua gassata.

Eau de Paris ha preparato una mappa completa di tutte le fontanelle parigine.

 

 

In mancanza d’altro, l’ultima spiaggia restano i rubinetti sulla parte posteriore delle toilette pubbliche, altrimenti dette sanisettes. Ne funziona uno su due, ma tentar non nuoce. Per sapere dove sono, rendez-vous sul sito della Mairie de Paris.

E mi raccomando, come dicono quelli del ministero, bevete, perlamordiddio!

Share Button

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée.


*