Le ultime

Montmartre dei bar e della vita notturna

Ah, Montmartre! Appena arrivati a Parigi ci perdiamo tra le viuzze di questo antico villaggio, convinti di incontrare poeti e pittori a ogni angolo di strada. Bastano pochi giorni, in seguito, per rendersi conto che la sola arte che prospera ancora rigogliosa ai piedi della butte è il gioco delle tre carte e che più che artisti maledetti nei bar stanziano orde di turisti americani, italiani e russi. Rinunciare, quindi, a tutto il quartiere racchiuso tra Pigalle, Anvers e Abbesses? Assolutamente no! Basta conoscere gli itinerari giusti per evitare le comitive in gita e godervi la vita notturna di Montmartre. Ecco i nostri indirizzi.

Rendez_Vous_AmisLe rendez-vous des amis

23, rue Gabrielle

75018 Parigi

Abbarbicato sulla Butte (quando lo proponete ci sarà sempre qualcuno che dirà: “ma dobbiamo proprio salire a piedi?”), all’angolo tra la tranquilla rue Gabrielle e rue Drevet, questo bar è il posto giusto per rilassarsi durante un aperitivo con gli amici. Non vi aspettate un bar particolarmente economico, ma i prezzi sono abbastanza onesti. D’estate vale veramente la pena di godersi la terrazza. Recentemente è cambiata la déco e il bar ha preso un aspetto un po’ più contemporaneo, ma gli incontri improbabili che vi si possono fare restano sempre gli stessi.

La Fourmi

 74 rue des Martyrs

75018 Parigi

la_fourmiGrande bistrot dagli interni in legno, questo locale vanta uno charme d’altri tempi (grande lampadario, bancone à l’ancienne…), dei prezzi onesti, un orario di chiusura abbastanza ritardato rispetto alla media parigina, una clientela giovane ma abbastanza eterogenea.  Il suo difetto principale è frutto del suo stesso successo: sempre piuttosto pieno, all’ora dell’aperitivo, se non avete l’accortezza di arrivare sul presto, avvicinarsi al bancone è un’impresa. Oltre a bere è possibile anche prendere delle planches e dei piatti praticamente a tutte le ore e… Sorpresa! Anche la cucina non è niente male!

 Le divan du monde

75 rue des Martyrs

75018 Parigi

E proprio davanti alla Fourmi cosa si trova? Le divan du monde! Sì, lo sappiamo, non è un bar ma una sala concerti. Fa però piacere spendere due parole per questa sala concerti, in un quartiere dove non è certo l’offerta a mancare. E non tanto perché, seppure con nomi diversi, questo locale risale al XIX secolo e ne son stati habitués Baudelaire, Picasso o Tauluse-Lautres (esiste – mi domando – un solo bar a Parigi dove non si sia seduto un qualche artista ubriacone… Scusate, bohèmien?), ma in ragione della bella sala da concerti, e della sua programmazione ricca e varia (rock, hip hop, musique du monde…). Vi si alternano concerti di nomi conosciuti a gruppi emergenti, ma la qualità è sempre piuttosto alta!

 Clair_de_la_luneAu clair de la lune

1 rue Ramey,

75018 Parigi

Avete deciso, bar o non bar, Montmartre non fa per voi. E se provaste a scendere verso Chateau Rouge? In una zona molto meno affollata rispetto a Abbesses (e con una concentrazione di turisti per metro quadro decisamente minore) si nasconde Au clair de la lune. Arredamento vagamente anni ’70, baristi simpatici, e ambiente decontracté: secondo chi scrive è il bar adatto per iniziare una serata o per finirla, con un ultimo pastis prima del rientro in metropolitana.

Share Button

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée.


*