Le ultime

Rinnovare la patente italiana in Francia

Dal momento che- a dispetto della mia età anagrafica – nella mia testa ho sempre sedici anni, ogni volta che si palesa un innegabile segno di maturità la mia reazione è  simile a quella di un gatto che scopre il proprio riflesso nello specchio: lo stupore assoluto. Così, quando una mattina mi sono resa conto che la mia patente stava per scadere, invece di pensare a rinnovarla mi sono persa in una lunga riflessione sul fatto che fossero già passati ben dieci anni da quel giorno di novembre in cui, neomaggiorenne, avevo passato l’esame della scuola guida.

Ma la realtà quotidiana ha il potere di strapparci dalle nostre elucubrazioni e chiamarci all’azione: in altri termini, una volta finita la riflessione sull’effimero scorrere del tempo mi son scontrata con la triste quotidianità delle pratiche di rinnovo. Se vi sembra cosa da poco è perché non siete iscritti all’AIRE; in tal caso date retta a me: rinnovate la patente prima di farlo.

Se invece ormai fate parte della schiera dei residenti all’estero e vivete in Francia…. Armatevi di santa pazienza e leggete questo articolo.

Permis de conduire Come si può leggere sul sito del consolato, infatti, “in conformità con la vigente normativa europea (Direttiva Europea 91/439/CEE del 21/07/1991) e le disposizioni nazionali in materia (Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 30 del 21 maggio 1999), i cittadini italiani residenti all’estero in un paese dell’Unione Europea e che sono regolarmente iscritti all’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero (AIRE) devono rivolgersi, in vista del rinnovo della loro patente, esclusivamente alle autorità del Paese di residenza che provvederanno alla conversione della stessa.” Il che significa che, se abitate a Parigi, per rinnovare la patente dovrete mettervi in coda alla Préfecture de Police.

Quello che è divertente è che per rinnovare la patente in Francia siete obbligati a convertirla in una patente francese, quello che è un po’ meno divertente è che la burocrazia francese non è rinomata per essere snella e che voi vi troverete a rimbalzare tra un paese in cui ti chiedono un garante anche per comprare il pane e uno in un cui nessuno sa che esisti.

Ma veniamo ai consigli pratici.

RINNOVARE LA PATENTE A PARIGI (IN TEORIA)

Gli iscritti all’AIRE per rinnovare la patente devono rivolgersi all’ufficio Permis de conduire della Prefettura di polizia di Parigi (92, Boulevard de Ney, 75018), dando inizio ad una procedura che si chiama Demande de permis de conduire par échange, e per la quale dovrete presentare:

  1. L’originale della vostra Carta d’Identità (altrimenti non vi rivolgono nemmeno la parola all’accueil, ve lo dico per testimonianza diretta)
  2. L’originale della vostra patente (mi raccomando non scaduta)
  3. Il formulario CERFA n°14879*01 accuratamente riempito e firmato
  4. Il formulario CERFA n°14948*01 réf.06 accuratamente riempito e firmato (Mi raccomando, i formulari vanno stampati a colori!)
  5. Due fototessere conformi per i documenti. (E fino a qui, direte voi, niente di strano)
  6. Fotocopia fronte-retro a colori della carta d’identità.
  7. Due fotocopie fronte-retro a colori della patente.
  8. Un giustificativo di domicilio a Parigi di meno di tre mesi originale e una fotocopia. (Vi pare che si potesse preparare un qualsivoglia dossier senza giustificativo di domicilio?) Questa la lista dei documenti accettati come giustificativo di domicilio.
  9. Un giustificativo di domicilio in Francia di più di sei mesi in originale. (Perché non potete effettuare la domanda di conversione della patente se siete residenti in Francia da meno di sei mesi)
  10. [E qui viene il bello] « Un certificat récent délivré par l’Etat qui a délivré le permis attestant de la validité de vos droits à conduire ». Questo benedetto foglio è un documento che in italiano si chiama Certificato di validità della Patente di guida e che va richieso alla Motorizzazione di competenza della vostra patente.
  11. La traduzione, realizzata presso un traduttore registrato alla Cour d’Appel de Paris del Certificato di validità della patente.

I VERI PROBLEMI

A questo punto io potrei dirvi: “voilà, è tutto qua, gli portate il vostro bel dossier ordinato e loro con un bel sorriso e loro vi dicono: torni tra un mese per ritirare la sua patente francese”, perché, una volta depositato il dossier in effetti il processo è lanciato e in un mesetto la vostra patente francese è pronta che vi aspetta.

Ma vi mentirei. Ecco, in sintesi, la lista dei veri problemi legati al rinnovo della Patente in Francia.

  1. Le Motorizzazioni, tutte le motorizzazioni italiane, sono irraggungibili. Popolate di fantasmi che, nonostante l’orario d’apertura indicato sul sito, non rispondono MAI a telefono. Uno studio empirico ha dimostrato che tutti i numeri di telefono delle motorizzazioni italiane rimandano ad un unico pozzo nero che raccoglie le bestemmie e i pianti degli utenti in attesa telefonica, li campiona e li immagazzina. Se provate ad andare di persona o a corrompere qualcuno perché lo faccia per voi avete una percentuale di riuscita del 20%, perché normalmente la persona che si occupa di queste pratiche è là un giorno la settimana. La soluzione che ho trovato io è passare per un’autoscuola che si occupa anche delle varie pratiche. Il che mi ha – almeno – permesso di avere questo benedetto foglio, ma che ha raddoppiato la spesa. Il documento in sè vi costerà una quarantina di euro se riuscite ad averlo direttamente dalla motorizzazione (poi raccontateci come avete fatto), il doppio se passate da una scuola guida.
  2. Visto che la persona che si occupa di queste pratiche è in ufficio una volta la settimana calcolate una decina di giorni per avere il vostro documento pronto. Ovviamente (ma che ve lo dico a fare?), non soltanto la Prefettura, ma anche il traduttore avrà bisogno dell’originale. Aggiungete, quindi, nel conteggio giorni, il tempo fisico dell’invio del certificato per posta.
  3. Nonostante il sito della Prefettura parli solo della traduzione del Certificato certi zelanti agenti possono chiedervi anche la traduzione ufficiale della patente stessa (lo so, è una patente europea, non ha senso tradurla. Ma visto che sono loro a decidere se accettare o no il vostro dossier c’è poco da fare quando si impuntano che vogliono anche la traduzione della patente). Il che raddoppia la fattura del traduttore. Su questo punto sta a voi decidere se spendere il doppio soltanto per essere sicuri prima di andare in Prefettura o rischiare di farvi rimbalzare dall’agente seduto all’accueil. Probabilmente se siete in anticipo vale la pena tentare, ma – per delle ragioni ancora da spiegare – normalemente riuscite a trovare una mattinata per andare alla Prefettura a 72 ore dalla scadenza della vostra patente italiana.
  4. Se, malauguratamente, la patente scade perché la motorizzazione è troppo lenta, perché la posta perde la vostra lettera, perché la traduttrice ha un ritardo o per una qualunue altra ragione, si ricomincia da capo con un’altra procedura ancora più lunga e ancora più complicata. E buonanotte al secchio.

Tre sono quindi i consigli da ricordare quando scocca l’ora del rinnovo: cercate di pensarci per tempo (almeno un mesetto prima della scadenza mi sembra ragionevole), armatevi di santa pazienza e contate di spendere un bel po’ di soldini, ma SOPRATTUTTO, se non siete ancora iscritti all’AIRE aspettate di rinnovare la patente prima di farlo!

Share Button

19 Comments on Rinnovare la patente italiana in Francia

  1. Confermo che è un disastro, e chiunque ha pensato a questo sistema è un malato mentale o un sadico. Per esempio a fine giugno 2016 non c’è più alcuna possibilità di prendere appuntamento con la prefettura fino a settembre (e online non appare comunque ancora la possibilità di farlo, tutti i giorni sono occupati fino a fine agosto e gli altri non appaiono). Nessun modo di avere un permesso temporaneo per guidare. Alla domanda « ma quindi uno come fa a restare per 3 mesi senza patente ? » la risposta è stata « purtroppo, niente è stato previsto ». Le motorizzazioni in Italia, confermo, non rispondono al telefono negli orari di apertura e con vari numeri di telefono disponibili. Lanciamo una petizione su change.org ?

  2. Ciao à tutti,
    abito nel 92 à Rueil Malmaison e vi posso dare una buona notizia.
    Leggendo il vostro articolo mi sono armato di buona pazienza e sono andato alla prefecture de Naterre à fare la fila alle 8 del mattino.
    alle 8:30 hanno aperto le porte, direzione patenti (Demande de permis de conduire avec échange) ci sono solo 20 biglietti distribuiti alle 8:30 alle 8:45 se non riesci à prendere il biglietto, bisogna tornare domani, ero tra i fortunati, il penultimo biglietto. dalle 9 alle 11 attesa, chiamano con il numero perché il tabellone non funziona per (l’examen du dossier delle patenti staraniere) ma solo per gli appuntamenti già presi.
    quindi la persona allo sportello vede se hai tutte le carte in regola per procedere à fissare un appuntamento dopo un mese.
    Mi ha detto non c’é bisogno né della traduzione, né del Certificato di validità della Patente di guida, bastano patente originale + fotocopia (F/R) + CI originale+ fotocopia (F/R) + 3 foto + Justificativo di domicilio meno di 3 mesi (anche bolletta internet basta) l’importante che contenga l’indirizzo francese giusto + i 2 moduli citati nell’articolo.
    quindi questo vale per la prefecture di Nanterre nel mese di Giugno 2016, per Parigi puo’ darsi che vogliono di più. comunque cercate di presentarvi prima della scadenza di almeno 2 mesi e bon courage à tutti.

    • Testimonianza mia: La prefettura di Val-de-Marne (94) mi ha detto che il CERFA 14948*01 (quello arancione) non serve perché nel caso della conversione di una patente in formato europeo il documento è, appunto, già in formato europeo.

  3. AGGIORNAMENTO DA LEGGERE CON ATTENZIONE: SE L’ULTIMO INDIRIZZO DI RESIDENZA SULLA VS PATENTE E’ ITALIANO, POTETE RINNOVARE FACILMENTE E VELOCEMENTE LA PATENTE IN ITALIA. Di fronte alla prospettiva di dover aspettare 4 mesi per avere il rinnovo e di fare una trafila kafkiana (vd. commento sopra), ho provato la strada dell’autoscuola e, sorprendentemente, son riuscito a far la patente in pochi giorni in Italia. La cosa funziona sicuramente se il vostro ultimo indirizzo di residenza indicato sulla patente è in Italia e se avete un codice fiscale/tessera sanitaria italiana (la mia scade a gennaio), situazione nella quale molti dei lettori di questo post si ritroveranno secondo me. Io ho pagato 105 euro per visita medica e rinnovo patente. Naturalmente le autoscuole devono avere dei numeri telefonici speciali per contattare le motorizzazioni, visto che da quando ho fatto richiesto ho aspettato solo 2 giorni per fare la visita medica presso l’autoscuola, e 2 giorni per ricevere la patente nuova…In altre parole, in Italia come sempre bisogna pagare la tangente, in questo caso alle autoscuole: come quando si faceva l’esame teorico e il privatista era solo di fronte all’esame (giustamente), mentre chi aveva fatto il corso all’autoscuola otteneva stranamente qualche « aiutino »…Vabbeh l’Italia è questa qua, ma preferisco dare 105 euro a un’autoscuola che sorbirmi una procedura francese senza senso.

  4. Alessandro Sedran // 19 juillet 2016 á 11 h 02 min // Répondre

    Buongiorno Gloria,

    Devo rinnovare anch’io la patente, lo farò in un ufficio ACI in 5 minuti, durante le vacanze in agosto ! Quanto ai ristoranti, è l’ultima cosa che mi piace di Parigi, mangio in generale malissimo!!! Comunque, spero che Parigi, che mi piace moltissimo, ci sorrida sempre (non facile in generale)

    A presto

    Alessandro

  5. Buongiorno,
    Confermo quanto detto da Mohamed il 29 juin 2016: alla prefettura del 92 non richiedono il Certificato di validità della Patente di guida (e la sua traduzione) Ci sono andato stamattina, dossier completo e appuntamento ad ottobre. Yes !
    Grazie a Parigi Grossomodo 🙂

  6. io ho rinnovato trasformato la mia patente italiana in francese presso la sos prefecture di briancon in 15 gg permesso provvisorio in 60gg arrivo della patente vera e propria briancon è un piccolo centro montano vicino al confine ovviamente ho il solo domicilio lì

  7. Poi un giorno qualcuno mi spiegherà a cosa sia mai servito creare una patente di guida europea, ovvero UGUALE per tutti gli stati membri, se poi per convertirla, oltre a raccogliere più documenti di un intero tribunale, bisogna farla TRADURRE. Sulla patente, ad ogni voce è associato un numero (1, 2, 3, 4a, 4B…), e sono gli stessi in tutta l’UE! È anche in queste piccole cose di noi comuni mortali che si dovrebbe poter percepire l’europeicità, non soltanto negli accordi tra banche ed agenzie governative.

  8. Ad Agosto in Italia non si sono accorti che ero iscritto all’AIRE e mi hanno rinnovato la patente come se nulla fosse!

  9. Viste le diverse testimonianze ci aggiorneremo al meglio per correggere eventuali imprecisioni. Questo articolo si è basato sull’esperienza diretta sia mia che di un’altra collega e – purtroppo – ad entrambe è stato richiesto di fornire la traduzione giurata di tutto (prefettura di Parigi). Credo che le diverse esperienze siano un po’ il segno del caos amministrativo intorno a questo tema.
    Grazie mille a tutti i commenti che permettono a chi ne ha bisogno di vederci ancora più chiaro!

  10. ciao a tutti,

    Purtroppo brutta notizia per i residenti a:Boulogne-Billancourt – Chaville – Issy-les-Moulineaux – Marnes-la-Coquette – Meudon – Sèvres – Vanves– Ville d’Avray. Chiedono certificato + traduzione e pure la traduzione della patente. tutto insomma. Per il certificato la motorizzazione da me non rispondeva mai ed era aperta solo un mattino la settimana, quindi autoscuola + 75€ e certificato fatto in due gg. Confermo che in italia si puo rinnovare se il codice fiscale è ancora valido e la patente ha l’indirizzo in italia MA come documento d’identità bisogna dare il passaporto se nella carta d’identità c’è l’indirizzo in Francia! Altra cosa importante, in Italia alla Asl o alla scuola guida rinnovano le patenti a massimo due mesi dalla scadenza. Quindi organizzare le vacanze di conseguenza.

  11. Buongiorno ,io sono indiano e sto in Italia con carta di soggiorno .il patente di guida mio (patente indiana )non va convertito in Italia .posso convertire in Francia ? Grazie

  12. La mia patente era scaduta da mesi…
    La soluzione più veloce è stata quella di andare in un’autoscuola al mio primo ritorno in Italia. Nel giro di 10min mi hanno fatto il rinnovo e la nuova patente mi è arrivata dopo due giorni (lavorativi) al recapito italiano che ho indicato nel momento della visita.
    Costo totale : 75euro per l’autoscuola + 6euro e qualcosa per il contrassegno (w l’italia) della lettera con la patente.

    • Ciao Gino,
      ma tu vivi e hai residenza in Francia? In tal caso non potresti avere la patente italiana, giusto? Non fanno controlli / riscontri prima di rinnovartela?
      Non mi é chiara la tua situazione….
      Grazie
      Cinzia

  13. salve, mi accodo ai commenti per riportarvi le informazioni appena raccolte in merito. Il fatto di poter fare la patente in italia se l’indirizzo che risulta sopra è italiano (ovvio se fatta in italia) di fatto non è vero; se si è iscritti all’AIRE non si scappa, è da fare alla Prefecture de Police.
    L’unico modo forse è che si riesca ad aggirare il fatto dell’iscrizione Aire, ma è questione di fortuna o chiamiamola diversamente, non la prassi.
    Ahimè mi accingerò alla trafila…in bocca al lupo a tutti!

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. La nostra Bibbia della Vita Pratica a Parigi - Parigi Grossomodo

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée.


*