Le ultime

Scud’It, imparare l’italiano a Parigi

Dopo anni di relazione, il tuo fidanzato francese ha imparato soltanto i grandi classici delle parolacce ed è ancora convinto che la massima espressione dell’italianità sia dire “Mammamia” agitando le mani? Hai un figlio italo-francese e ti stai rendendo conto con grande mestizia che nel suo gene linguistico è purtroppo l’italiano l’allele recessivo? Sei stanco di sentirti dire dai tuoi amici francesi quanto l’italiano sia una lingua chantante?

Bene, è ora di mandarli tutti a scuola.

Attivo da tre anni, Scud’It Paris è un corso specializzato nell’insegnamento dell’italiano agli stranieri. La scuola centrale a Roma è stata fondata 25 anni fa e conta attualmente, oltre a quella francese, una sede in Serbia e una in Norvegia.

Dalla durata di un’ora e un quarto oppure due ore, le lezioni parigine si tengono all’Espace Keller. Ci si può iscrivere al singolo corso oppure al ciclo trimestrale e per quelli che non si possono o vogliono spostare da casa, c’è anche l’opzione a domicilio.

Accanto alle classiche lezioni frontali, Scud’It Paris offre tutta una serie di attività collaterali legate all’insegnamento della lingua e della cultura italiane.

scud'it IIIl prossimo appuntamento in calendario è dedicato interamente ai bambini fra i 4 e 10 anni. Carnevale con i bimbi si terrà sabato 6 febbraio sulla Péniche Essor (Pont de Suffren, nel 15° arrondissement) dalle 15 alle 17:30. La festa sarà il pretesto per ascoltare favole e storielle, giocare con i verbi e le parole e soprattutto per impiastricciarsi di farina e preparare tanti dolci per la merenda finale con i genitori. Il tutto ovviamente in “Un pomeriggio 100% italiano”, speciale Carnevale.

Per l’atelier annuale del mercoledì a La Libreria destinato ai bambini bilingui fra i 3 e i 6 anni è tardi ormai, ma se vi interessa, tenetelo presente a settembre!

Gli aspiranti italofoni appassionati della settima arte potranno unire l’utile al dilettevole durante le serate dedicate al cinema italiano. Le proiezioni dei film, scelti fra grandi classici e opere più recenti, sono sempre inquadrate da un introduzione che ne individua il contesto e da un dibattito finale.

scud'itDulcis in fundo, quale metodo migliore per imparare l’italiano se non attraverso la nostra cucina che tutto il mondo ci invidia? Lasagne in gennaio, risotto al tartufo nero e rughetta in febbraio, crudo con pere e pecorino in marzo. Se questo menù vi fa venire l’acquolina in bocca, è il momento di iscriversi all’Atelier de cuisine italienne, tutti i martedì dalle 10:30 alle 13:30.

Share Button

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée.


*