Le ultime

Shopping per squattrinati: la moda a Parigi senza spendere una fortuna

Friperie

Ieri l’altro mi sono finalmente decisa a fare il cambio di stagione dell’armadio. Non che per me sia particolarmente complesso, dal momento che tutti i miei averi vestimentari entrano senza troppi problemi in un armadio e in un misero scatolone Ikea, ma questa operazione, che sancisce in modo definitivo l’arrivo del freddo e la fine degli aperitivi a bordo del canale Saint Martin, mi ha reso dolorosamente cosciente di qualcosa che per anni mi era sfuggito: nonostante i 25 siano passati ormai da un bel paio di primavere continuo immancabilmente a rimettere ogni inverno i golf acquistati durante il rigidissimo inverno della quinta ginnasio.

In altri termini: se questo inverno non voglio continare a sembrare una quindicenne accanto a quelle parigine strafighe che intasano la metropolitana all’ora in cui vado a lavorare non mi resta che fare un po’ di sano shopping. Ma come fare a riempire l’armadio senza svuotare il portafoglio già vessato dalle innumerevoli spese della vita parigina?

Anche un’ignorante in materia di mode e tendenze come me sa che a Parigi un giro di compere non lo si nega a nessuno, qualunque sia il suo budget. Ecco perché, in aiuto degli eterni squattrinati vengono in soccorso tre grandi soluzioni, a tre diversi gradi di economicità e tutte so parisian!

I destockages delle grandi marche €€

Quasi tutte le grandi marche hanno dei destockage, ossia dei punti vendita nei quali potete trovare le collezioni degli anni passati a prezzi stracciati: specie durante i saldi potete fare dei buoni affari! Però attenzione: le grandi marche restano grandi marche… Non troverete mai un vestito Belair a quindici euro!!!

I miei indirizzi preferiti

Stock Sandro: 26, rue de Sévigné 75004

Stock Jonak: 44, Boulevard Sébastopol, 75003

Stock Multimarque La Piscine: 9, rue de l’Ancienne Comédie

I depôt-vente €€

I depôt-vente sono un’altra ottima soluzione per trovare dei bei capi, spesso di marca, senza trovarsi a sborsare un’eresia. Si tratta, talvolta, di abiti usati, ma non mancano capi «a kilometro zero», portati il tempo di una sfilata o di un’occasione particolare. Spesso i prezzi variano enormemente all’interno dello stesso negozio da capo a capo, ma con un po’ di pazienza si possono trovare veri e propri gioiellini spendendo in modo ragionevole.

magdepotventeI miei indirizzi preferiti

Violette et Leonie: 114, rue de Turenne, 75003

Ecrin de Mode: 6, rue de Jarente, 75004

La boutique de Kroll: 86, rue de Lévis, 75017

Le friperie €

Ed eccoli! La vera croce e delizia delle parigine amanti della moda, squattrinate e non… Eh già, perché la fripe non è solo un modo per spendere poco, ma una vera e propria tendenza alla quale le più branchuilles non possono resistere. Ci vuole un po’ di pazienza per trovare il proprio bonheur frugando tra quintali e quintali di vestiti… Ma il risparmio è assicurato!

I miei indirizzi preferiti

Chercheminippe: 109, rue du Cherche Midi, 75006

Ainsi sois je…: 10, rue Goncourt, 75011

Episode: 10-12, rue de Tiquetonne, 750002

Kiloshop: 125, Boulevard Saint Germain, 75006

Mamie: 73 rue Rochechouart, 75009

Share Button

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée.


*