Come risparmiare senza sprechi

Siamo onesti. Parigi sarà una città bellissima, ma quanto è cara? Specialmente quando si cerca di stare attenti alla propria alimentazione, magari acquistando e mangiando cibo biologico o locale. Se la Ruche qui dit oui, è una strada per acquistare a chilometro zero, come risparmiare senza sprechi?

Le App amiche contro lo spreco alimentare

 Too good to go

Quando ero una giovane studentessa universitaria in quel di Lyon, avevo imparato un’astuzia per risparmiare senza sprechi: frequentare i mercati intorno all’ora di chiusura per poter acquistare à prix cassés frutta e verdura. Questo trucchetto, condiviso con altri studenti, mi permetteva di risparmiare notevolmente e di condividere le grandi quantità con altre persone in ristrettezze economiche.

Una decina d’anni fa’, gli smartphone e le App non esistevano. Non si parlava ancora di zero waste, sebbene sempre più persone, spesso additate di essere bobo, cercavano di limitare gli sprechi. Oggi, però, abbiamo la fortuna di essere costantemente connessi, non solo al grande e potente Internet, ma soprattutto alle informazioni salienti.

Le App ci connettono a reti di ristoratori e commercianti che, senza il nostro intervento, metterebbero alla poubelle gli invenduti. Questo è il principio di Too good to go: mettere in vendita, a prezzi ridotti, dei prodotti che rischiano di essere gettati pur essendo ancora consumabili. L’App consente di acquistare pane, dolci, viennoiseries, ma anche sushi, insalate e piatti pronti. Interessante anche per chi vuole mangiare biologico ed acquistare frutta e verdura alla giornata. Basta connettersi ed inserire il proprio indirizzo per accedere ad una serie di negozi nelle vicinanze e alla lista dei loro invenduti. La particolarità di questo sistema: il contenuto del vostro acquisto, da recuperare sur place, è una sorpresa. Una volta aperta la confezione scoprirete cosa contiene esattamente il vostro acquisto.

Phenix

Phenix è un App solidale, antispreco ed ecologica. Come la precedente connette le persone che vogliono acquistare gli invenduti. Ideale per colore che cercano di ridurre gli sprechi, abbracciando una filosofia di vita zero waste.

Anche in questo caso, basta connettersi ed inserire il proprio indirizzo per entrare in contatto con commercianti e ristoratori vicini in modo tale da poter acquistare i loro invenduti. L’app permette di filtrare le proprie preferenze: cibo vegano, vegetariano, kosher, halal, biologico, etc…approfittando di riduzioni importanti. L’app vi permette di attivare delle notifiche che vi informano di lotti di cibo invenduti nei pressi di casa vostra. E allora perché non risparmiare senza sprechi?

Zéro-Gâchis

Un’altra App amica da scaricare per risparmiare senza sprechi è Zéro-Gâchis. La sua azione è volta a ridurre gli invenduti dei medi e grandi supermercati. L’app vi informerà delle promozioni, ma dovrete recarvi nei negozi segnalati, in un reparto dedicato. Salviamo il pianeta e facciamo una spesa intelligente, grazie alla tecnologia che ci tiene costantemente informati.

 

Hors Normes

Mettiamo fine alla dittatura della frutta e della verdura messa in bella mostra sugli scaffali di mercati e supermercati. La natura non è perfetta ed è per questo che molti commercianti si battono: per ridurre gli sprechi alimentari di prodotti, naturali appunto, il cui aspetto non risponde ai canoni richiesti dalla vendita. Se l’occhio vuole la sua parte, quando si parla di cibo biologico, il portafoglio ci ricorda quanto sia difficile concedersi frutta e verdura senza pesticidi. Hors Normes propone panieri di frutta e verdura biologici, offrendo prodotti generalmente scartati in ottica di vendita, a prezzi abbordabili. Il sogno? Rendere il cibo biologico a portata di tutte le tasche.

Il servizio propone dei panieri di frutta e verdura consegnati ogni settimana. Ma attenzione: se prevedete una lunga assenza da casa, potrete mettere in pausa il vostro abbonamento. E allora perché non risparmiare senza sprechi?

 

Altre app amiche: come gestire il cibo nel frigo e ridurre gli sprechi

 

Probabilmente a tutti è successo almeno una volta: dopo aver riempito il frigo di alimenti freschi, nonostante il proposito di volersi cimentare in cucina, avete lasciato che alcuni prodotti andassero a male. In questi tempi di crisi, come risparmiare senza sprechi?

Ancora una volta a venirci in aiuto è la tecnologia. Le app anti-spreco sono state create apposta per chi rischia di lasciare scadere il cibo senza consumarlo.

À consommer è un’app che permette di registrare i prodotti che avete a casa, avvisandovi tramite notifica dell’avvicinarsi della loro data di scadenza. Malin!

Frigo Magic è un’app molto utile per chi, rientrando a casa, si chiede cosa cucinare. L’app, infatti, vi fornirà delle ricette che combinano i prodotti che avete in frigo e dispensa per evitare gli sprechi alimentari casalinghi. Trop fort!

Save Eat è un’app che vi permetterà di ricevere notifiche sulla data di scadenza dei vostri alimenti, fornendovi anche ricette per cucinare i vostri prodotti. Ma c’è di più: la selezione di ricette vi permetterà di utilizzare veramente tutto per risparmiare senza sprechi, come per esempio la buccia o i gambi delle verdure. Super malin!

E se oltre al nostro consumo personale pensassimo anche a quello degli altri? Perché se risparmiare senza sprechi è un’arte, un equilibrio che ci spinge a mantenere sempre la guardia alta, il pensiero a chi si trova in condizioni di precarietà non si spegne. Esiste un’altra app amica. Un’altra app? Sì, ancora una! HopHopFood. Il suo scopo: mettere in relazione chi offre del cibo che non potrà essere consumato e chi ne è alla ricerca. Sociale, etica, anti-spreco.

 

Conclusioni ecosostenibili

Non sempre la vita parigina si presta a vivere in modo totalmente sostenibile. I micro-appartamenti non sempre sono adatti ad ospitare un bidone di compostaggio, la vicinanza dei supermercati induce all’acquisto spasmodico di prodotti dal packaging di dubbia utilità. Eppure, cambiare le proprie abitudini, nell’intimità della propria vita, è possibile. Basta iniziare da piccoli gesti solidali: non solo nei confronti dell’umanità ma anche dell’ambiente.

Se un vélib permette di ridurre le emissioni di CO2, acquistare prodotti sfusi può liberarci da involucri inutili e inquinanti, la tecnologia viene in nostro aiuto per acquistare e risparmiare senza sprechi. La nostra vita quotidiana richiede piccole accortezze. Non è mai troppo tardi per adottare nuove abitudini che potrebbero influire positivamente sul nostro futuro.

 

Informazioni sull'autore

CHI SIAMO

Dal 2013, Italiani a Parigi.

Torna in alto