Le ultime

È arrivato il Beaujolais!

Share Button

Ci siamo: come ogni anno, regolare come le tasse, il terzo giovedì di novembre arriva il Beaujolais. Di cosa si tratta? Per tutti coloro che passano quest’anno il primo novembre in Francia ecco una piccola spiegazione alla frenesia che sta per contagiare Parigi!

Un vino novello

Il Beaujolais nouveau è un vino novello francese, prodotto nella regione omonima, non lontana da Lione: come tutti i vini novelli si tratta di un vino che “si beve bene”, leggero, poco strutturato e dai sentori piuttosto fruttati (a quanto pare il Beaujolais del 2013 avrà sentori di mora, lampone e cassis). A differenziarlo dagli altri vini è il processo di macerazione: per la produzione del Beaujolais nouveau l’uva viene lasciata a macerare in contenitori ermetici saturi di anidride carbonica per un tempo compreso tra una e tre settimane: una volta terminata la fermentazione si completa la pigiatura dell’uva e si imbottiglia. Non sognatevi di mettere il Beaujolais in cantina: comeBeaujolais tutti i vini novelli si beve giovane e non va bevuto più tardi della primavera seguente.

La moda del Beaujolais

Ogni anno, di questa stagione, il Beaujolais invade supermercati, negozi e bar di tutta la Francia: feste, serate a tema e menù di degustazione per accompagnare questo rosso giovanissimo sono all’ordine del giorno durante le ultime settimane di novembre. Il Beaujolais è sinonimo di convivialità (vera o artificiale che sia) e di questi tempi l’idea di celebrare l’arrivo del vino novello in una sorta di idealizzazione della realtà rurale rinfranca gli spiriti stanchi della faticosa modernità. O almeno, questo sembra il senso delle imponenti campagne pubblicitarie che negli anni hanno portato il Beaujolais alla fama di cui gode oggigiorno. Non mancano, ovviamente, le polemiche (quando mai, in Francia, mancano le polemiche) a proposito di questo vino dal grande successo commerciale ma che i più raffinati considerano della piquette. Ma in fin dei conti, perché non approfittare dell’arrivo di questo buon vino novello per riscaldarsi lo stomaco in questo inizio d’inverno parigino? In alto i calici e brindiamo al Beaujolais nouveau.

Festeggiare l’arrivo del Beaujolais

Per chi vuole celebrare l’arrivo del Beaujolais, da stasera fino al prossimo weekend, c’è solo l’imbarazzo della scelta: serate a tema, concerti e degustazioni si terranno in numerosi locali di Parigi e dell’Ile de France. Se, invece, volete giocare la carta della convivialità fino in fondo, perché non organizzare una serata Beaujolais a casa vostra? Un consiglio: il Beaujolais si accompagna bene con un buffet di affettati e formaggi, benissimo con la Raclette. Se pensate di degustarlo il pomeriggio, invece, seguite i consigli dei contadini di una volta: a San Martino castagne e vino. Novello, bien sûr!

Ed eccovi qualche link sui locali dove degustare il Beaujolais a Parigi:

www.timeout.fr/paris/bars/beaujolais-nouveau

www.lefigaro.fr/sortir-paris

www.evous.fr/Le-Beaujolais-Nouveau

Share Button

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*