L’Italia sul grande schermo, gennaio 2024: Rossellini, Io Capitano e il Festival Télérama

Eccoci qua, col 2023 ormai alle nostre spalle e un nuovo anno che inizia lentamente… Nuovo anno che – ovviamente – vi auguriamo ricco di gioia e di sorprese.

Ma… chi dice anno nuovo dice buoni propositi! E perché no, ad esempio, provare ad andare più spesso al cinema, per godere un po’ dell’eccezionale densità delle sale cinematografiche parigine? Per aiutarvi in questo intento, Parigi Grossomodo vi propone una nuova rubrica mensile: L’Italia sul grande schermo.

Ogni primo mercoledì del mese, vi proporremo una lista, il più esaustiva possibile, degli eventi cinematografici parigini legati al paese di Fellini e Nanni Moretti. E eccezionalmente, questa rubrica sarà proposta in italiano (per gli espatriati nostalgici della cultura della madrepatria) e in francese (per gli indigeni curiosi della cultura del Belpaese).

Quindi, senza ulteriori indugi, ecco cosa ci aspetta per questo mese di gennaio 2024.

Luci, motore… Azione!

 

L’EVENTO DEL MESE

L’evento cinematografico di questo inizio anno sarà senza dubbio la grande retrospettiva su Roberto Rossellini alla Cinémathèque Française.

Il tempio parigino della cinefilia vi propone infatti, dal 3 gennaio al 7 febbraio, un viaggio nella filmografia di uno dei più grandi registi italiani, a partire dai suoi più celebri film neorealisti (l’imperdibile Roma città aperta, Paisà…) fino alle ultime opere meno conosciute realizzate per la televisione, in particolare quella francese (la serie di film Les Philosophes, o il documentario per l’inaugurazione del Centre Pompidou, suo ultimo progetto), passando naturalmente per i cinque film nati della sua preziosa collaborazione con l’attrice Ingrid Bergman.

I film saranno proiettati, a seconda dei casi, in digitale o su pellicola, e alcune proiezioni saranno seguite da conferenze. Se non avete ancora avuto l’occasione di visitare la splendida sala Henri Langlois della Cinémathèque, è l’occasione giusta!

 

LE ALTRE USCITE

Questo 2024 si annuncia un anno cinematograficamente bello ricco, stando al secondo evento di questo mercoledì 3 gennaio… ovverosia l’uscita in Francia di Io Capitano (titolo francese: Moi, Capitaine), il nuovo film di Matteo Garrone (regista tra gli altri di Gomorra, Tale of Tales e Dogman). Film che ha vinto il Leone d’Argento per la Migliore Regia e il Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore emergente alla Mostra del Cinema di Venezia 2023, ed è in lizza per rappresentare l’Italia agli Oscar 2024 come miglior film straniero – è stato inserito nella shortlist degli ultimi 15 pre-nominati… E scusate se è poco.

Io, Capitano racconta il viaggio di due giovani migranti senegalesi che cercano di raggiungere l’Europa, in una sorta di Odissea moderna. Si preannuncia come uno dei film più interessanti di questo inizio d’anno e ha già raggiunto quasi 800.000 spettatori in Italia.

Il 17 gennaio uscirà invece La ragazza del futuro (titolo francese: Primadonna), il primo lungometraggio della regista Marta Savina. Questo film, basato su fatti reali, racconta la lotta di una donna che rifiuta un matrimonio forzato con l’uomo che l’ha violentata, in un villaggio siciliano negli anni ’60. Un atto che polverizzerà i costumi e le abitudini sociali del tempo per aprire la strada alla lotta per i diritti delle donne.

Infine, parliamo di nuove uscite di vecchi film: il 31 gennaio, grazie al distributore Camélia Films, tornerà in sala Bellissima di Luchino Visconti, in versione restaurata e in 4K. Uscito nel 1951, è considerato l’ultimo film neorealista del regista. Anna Magnani interpreta una popolana romana, che sacrifica la sua vita e i suoi risparmi per cercare di far diventare sua figlia una star, durante un grande casting a Cinecittà. Ma le sue speranze verranno messe a dura prova quando si trova di fronte alla realtà del mondo del cinema del dopoguerra.

 

SE VE LI ERAVATE PERSI

Oltre a queste nuove uscite, non bisogna dimenticare – ovviamente – la possibilità di vedere i film italiani usciti nel 2023 e ancora in programmazione nelle sale parigine!

Per cominciare: la 26ª edizione del Festival Télérama si svolgerà dal 17 al 23 gennaio in una selezione di sale art & essai in tutta la Francia. Questo festival, che propone la programmazione dei migliori film del 2023 secondo la celebre rivista omonima, potrebbe essere l’occasione di vedere (o rivedere) Rapito (L’enlèvement) di Marco Bellocchio, film pluripremiato ai Nastri d’argento 2023 (miglior film, miglior regia, migliore attrice, tra gli altri); oppure il bel Nostalgia di Mario Martone, uscito all’inizio del 2023 in Francia.

Inoltre, La Chimera di Alice Rohrwacher, che gode anche in Francia di un buon passaparola, è ancora in programmazione in un certo numero di cinema parigini parigine. Non perdete tempo, se volete vederlo!

Ma soprattutto : non vi perdete la riuscita in sala di Il mio nome è Nessuno (1973) di Tonino Valerii, con Terrence Hill e Henry Fonda. Questo capolavoro del western spaghetti, noto per la splendida colonna sonora di Ennio Morricone, è à l’affiche al cinema Le Grand Action nel 5° arrondissement, in una copia magnificamente restaurata dalla Cineteca di Bologna. Una vera chicca!!!

Non ne avete abbastanza? Allora non dimenticate che questo è anche l’ultimo mese per visitare la mostra Fellini: Maestro! presso la Fondazione Jérôme Seydoux-Pathé nel 13° arrondissement. Questa mostra, che vi permette di immergervi nella filmografia del grande Federico Fellini attraverso numerosi documenti (alcuni molto rari), chiuderà i battenti il 27 gennaio.

 

Buon inizio d’anno a tutti in sala, e per dirla con Tarantino… “Viva il cinema!”

Pour l’article français… c’est par ici!
Traduzione di Gloria Liccioli
Foto di copertina: Denise Jans su Unsplash

Informazioni sull'autore

CHI SIAMO

Dal 2013, Italiani a Parigi.

Torna in alto